Value based Healthcare: l’importanza del paziente

Lo scorso 3 maggio si è tenuto a Milano il convegno sull’Evidence Value Healthcare, durante il quale sono stati delineati i punti salienti che  le strutture sanitarie italiane dovranno adottare nei prossimi anni. Ospite d’onore, Andrea Urbani, direttore generale della programmazione sanitaria del Ministero della Salute che ha definito degli specifici obiettivi per il sistema sanitario che deve essere: sostenibile, universalistico e pronto ad accogliere le innovazioni.

Value based Healthcare: il paziente sempre al centro

Come raggiungere gli obiettivi sopracitati? Il loro raggiungimento non è facile, soprattutto in relazione alla situazione attuale, in cui le esigenze dei pazienti sono sempre in aumento e i costi per soddisfarle sono parecchi. La parola d’ordine? Qualità, questa è necessaria per far fronte a grandi sfide come la risoluzione di malattie croniche che incombono costantemente.

Report “The Value Agenda For Italy”

Al convegno è stato presentato un report contenente i punti fondamentali affinchè il focus resti centralizzato sul paziente. Il report è stato stilato da Medtronic Italia in collaborazione con Vihtali (spin off dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.)

Il report ha l’obiettivo di offrire al Paese raccomandazioni operative della Value Based Health Care, la strategia che si pone l’obiettivo di definire nuovi modelli sanitari basati sul valore. Il tutto è volto migliorare gli esiti della salute dei pazienti, contenendo le risorse per la crescita sostenibile del Servizio Sanitario Nazionale.

I punti salienti del report sono stati suddivisi in 5 macroaree:

1) Approccio multidisciplinare e paziente-centrico alle cure;

2) Identificazione di gruppi omogenei di pazienti sui quali impostare modelli di presa in carico innovativi e modelli di finanziamento complessivi per il percorso di cura;

3) Focus centrale sugli esiti rilevanti per i pazienti;

4) Integrazione tra i diversi livelli di assistenza e sviluppo di centri ad alta concentrazione delle specialità;

5) Piattaforme informatiche integrate e facilmente fruibili che restituiscano informazioni di esito, di aderenza terapeutica e di costo.

E L’Italia è pronta alla Value Based Healthcare?

La Lombardia è la regione italiana ad avere realmente applicato i valori della Value Based Healthcare. Come racconta l’assessore Giulio Gallera, è stato avviato un modello di presa in carico del paziente cronico, in cui l’approccio ospedalo-centrico viene sostituito da quello paziente-centrico.